È un Comune di 5304 abitanti sorge nell'area nolana è compreso tra i torrenti Avella e Gaudo e a nord-est del Vesuvio.  Le origini del paese sembrano risalire al tempo della seconda guerra punica e riguardo al suo toponimo sono state ipotizzate 2 teorie: la prima sostiene che il nome Camposano scaturisca da un tempio dedicato al Dio Giano denominato Campus Jani. La seconda teoria ritiene invece che il nome sia legato al ricordo dei profughi nolani i quali rifugiatisi in questo luogo durante una pestilenza, trovarono salvezza e salute: da qui il nome "Campo sano". Altra teoria fa risalire il…
Pubblicato in Comune di Camposano
È un Comune di 2358 abitanti  sorge nell'area nolana alle falde del monte Sant'Angelo. L'origine del nome è collegata alla produzione del carbone. Le origini di Carbonara vanno sicuramente cercate al tempo dell’antica Roma, come testimoniano i numerosi reperti archeologici ritrovati nelle  campagne limitrofe. Con la costruzione delle prime abitazioni si costituì il “casale” che presumibilmente già da allora prese il nome dalla produzione di carbone. Ma i barbari, che furono attratti dalla mitezza del clima e dalla fertilità del suolo della Campania Felix, piombarono come un fiume in piena e travolsero e distrussero anche il territorio di Carbonara. Verso…
123
È un Comune di 3295 abitanti e sorge ai piedi del Monte Visciano in quell'area del Nolano confinante con le pendici del monte Partenio. Le origini di Casamarciano non sono fondate su documentazione certa a causa della scarsità di informazioni reperite finora. L'unica ipotesi attendibile, riferita al nome, è quella formulata da G. S. Remondini, il quale si riconduce al nome di Marciano, preside dell'allora Campania Felix. Questi, nell' 83 d.C., fu uno spietato persecutore di cristiani, eseguendo crudelmente gli ordini impartiti dall'imperatore Domiziano (95 d.C.), superando in crudeltà lo stesso Nerone. Fece imprigionare in un tetro carcere San Felice…
Pubblicato in Comune di Casamarciano
È un Comune di 13069 abitanti e sorge nel Nolano circoscritto a nord dal Lagno di Sasso e ad ovest dal Lagno di Avella. Secondo alcuni la denominazione è legata al nome del proprietario, Cipius oppure Caepius, Ceppius o Caecius più il suffisso -anus che indica proprietà. Secondo altri il nome deriva dal termine Circianum (cerchio), in riferimento al luogo dove si facevano i cerchi per le botti. Secondo la tradizione del paese il nome deriva dal termine dialettale "zizza" (seno), da cui "zizzano". Questa ipotesi è legata anche allo stemma del paese su cui è disegnato, per la negligenza…
Pubblicato in Comune di Cicciano
123
È un Comune di 7265 abitanti e sorge nell'area nolana alla sinistra dei lagni Frezza e Campagna, ai piedi del monte Avella protetta da un lungo arco di colline e contrafforti preappenninici in una verdeggiante e fertilissima pianura dominata dal monte Somma e dal vulcano Vesuvio.  Il termine deriva da Coemeterium. La storia di questo paese ci racconta che nei tempi antichi questo luogo fu un Coemeterium (cimitero) dove i nolani seppellirono il loro primo vescovo ed altri martiri. Questo luogo divenne presto sede di pellegrinaggi e quindi tutt'intorno si realizzarono delle case per ospitare i pellegrini. Con il tempo…
Pubblicato in Comune di Cimitile
È un Comune di 1833 abitanti e sorge alla sinistra dell'antico Clanio allo sbocco con la valle di Baiano. Il nome potrebbe derivare da Cumignano. Il nome primitivo era "Comignano" o "Cumignano", ma nel 1909 fu cambiato, con regio decreto in "Comiziano"; è da notare che nel dialetto viene ancora chiamato "Cumignano". Sull'origine del nome si fanno varie ipotesi: la prima è che esso venga da una specie di olive chiamate in latino "Cominia"; la denominazione in questo caso significherebbe "zona di coltivazione di olive cominia". Un'altra ipotesi fa risalire il toponimo al fatto che a Cumignano si riunivano gli antichi…
Pubblicato in Comune di Comiziano
123
È un Comune di 1630 abitanti e sorge ai piedi delle colline che delimitano ad ovest la valle di Lauro, la cittadina è immersa nel verde al confine con la provincia di Avellino e al riparo del monte Sant’Angelo, da segnalare la coltivazione del nocciolo nella zona a valle, nonché di agrumeti ed uliveti nella zona collinare. Le origini di Liveri sono incerte: alcune fonti ne collocano la fondazione al tempo in cui i romani combatterono contro i Cartaginesi. Questi ultimi, guidati da Annibale, durante l’assedio della ricca Nola, stanziarono gli accampamenti presso una distesa sita ai piedi del colle…
Pubblicato in Comune di Liveri
È un Comune di 7762 abitanti e sorge fra il Lagno Campagna e il Lagno di Somma, canali dei bacini di bonifica del fiume Clanio nel cuore della pianura campana, a nord del vulcano Vesuvio  presso le pendici del monte Somma. L'origine del nome è strettamente collegata a Marigliano, ossia ne è il diminutivo femminile. Molto probabilmente sorse sul territorio di Marigliano e divenne suo casale prima di distaccarsene. Ha origini romane, come testimoniato da tombe rinvenute sul territorio. Mariglianella fu contesa, nel II secolo a.C., da napoletani e nolani ed assegnata, invece, a Roma da Quinto Fabio Labeone. Questo…
Pubblicato in Comune di Mariglianella
123
È un Comune di 30233 abitanti e sorge nella pianura campana, alla sinistra del Lagno di Somma e a nord del vulcano Vesuvio. Il nome trae la sua origine dal nome latino di persona Marius o Marlius, più il suffisso -anus che indica appartenenza, ossia proprietà. Fu per lungo tempo chiamata Marelianum o Marellanum. Sulle origini di Marigliano non si hanno dati certi, sicuramente la Città, posta al centro dell’Agro nolano, esisteva già in epoca romana, come testimoniano le iscrizioni funerarie ed i reperti archeologici risalenti al I e II secolo d.C.. Tra gli studiosi di storia locale più accreditati,…
Pubblicato in Comune di Marigliano
È un Comune di 34336 abitanti e sorge nella parte orientale dell'amena pianura che si estende a nord del Vesuvio, una delle zone più fertili della Campania. La denominazione si è mantenuta dal latino Nola ed è associata ad un termine osco Nuvla, che significa "città nuova". Anticamente la città si chiamò Uri o Hyria, fu distrutta e dalle sue rovine nacque Nola. Il territorio, abitato già in epoca preistorica, dall'antico ceppo indigeno Opico-Osco, (i primi risalgono all'età del bronzo XIX XVII sec. a.C.) vede il formarsi del suo primo nucleo abitativo intorno al VII sec. a.C. Sotto l'influsso di…
Pubblicato in Comune di Nola
123
È un Comune di 15314 abitanti e sorge ai piedi del monte Sant'Angelo all'estremità orientale dell'agronolano fra i torrenti Lagno di Moschiano e Lagno di Somma. Il nome deriva con molta probabilità dal nome di una pianta, la palma appunto. Secondo altri invece potrebbe derivare da un antico feudo di proprietà della famiglia normanna Palma. Il luogo è identificato anche come "Palma di Nola". Un tempo sorgeva TEGLANUM, sepolta dall'eruzione vesuviana del 79 d.C. La plaga fin dall'età preistorica è stata abitata da antiche popolazioni dedite all'agricoltura e alla pastorizia. Secondo alcuni studiosi, dopo disastrose eruzioni, forse nel 512 d.C.,…
Pubblicato in Entra in Comune
È un Comune di 7122 abitanti e sorge all'estremità nord orientale dell'agronolano alle pendici occidentali del Partenio in prossimità dei torrenti Sasso e Veterale. La sua attuale configurazione, salvo lievi modifiche, risale ai primi anni del XIV secolo, allorché il feudatario Martino II riunì in suo potere i due feudi di Roccarainola e Fellino. Su questo territorio esistono da tempi molto remoti i quattro nuclei abitati di Roccarainola, Piazza, Gargani e Sasso, mentre un quinto, denominato Fellino con Decreto Prefettizio nel 1987, è stato realizzato da circa un ventennio ad opera dell'Istituto Autonomo Case Popolari. Un intenso sviluppo edilizio, inoltre,…
Pubblicato in Entra in Comune
123
È un Comune di 3512 abitanti e sorge nel Nolano ai margini del Vallo di Lauro, ai piedi del monte Cicala, alla sinistra del lagno di Nola. Il nome è legato al culto di San Paolo, a cui l'amministrazione aggiunse la specifica "Bel Sito" per distinguerlo dagli altri paesi omonimi. Gli originari abitanti di San Paolo provenivano dalla retrostante collina di Castel Cicala, dalla cui sommità discesero - attratti dalle migliori condizioni dei luoghi - per dedicarsi alla coltura dei campi. Nacquero così i primi nuclei abitativi denominati San Paolo, Liber (Liveri) e Bardi (l'attuale frazione di Livardi). Il nucleo più…
Pubblicato in Entra in Comune
È un Comune di 6418 abitanti e sorge nella pianura campana alla sinistra del Lagno di Somma e a nord del vulcano Vesuvio. Il nome trae origine dalla devozione verso il Santo patrono del paese, San Vitaliano, che fu vescovo di Capua. La storia di questo paese è stata oggetto di poche ricerche approfondite e precise. Di sicuro la storia del Comune di San Vitaliano è legata a quella di Marigliano, di cui era un casale, e delle varie compravendite di cui fu soggetto il feudo mariglianese e degli attigui casali. Anticamente la contrada apparteneva a quell' Opicia abitata dagli…
Pubblicato in Entra in Comune
123
È un Comune di 15963 abitanti e sorge alla sinistra del Lagno di Somma là dove si divide in Lagno di Santa Maria del Pozzo e Lagno dei Leoni, nel Nolano. Nasce dall’aggregazione di quelli di Sant’Erasmo e di Sirico, avvenuta in forza del R.D. 3869 dell’11 agosto 1867.  Quanto all’origine del toponimo, fondata l’ipotesi recente che Saviano (prædium sabianum) derivi da un Sabius insediato sul territorio al tempo della centuriazione romana della Campania avvenuta nel I secolo d.C. Ad oggi, il primo documento che certifica il toponimo risale a qualche anno dopo il Mille, «un anno compreso tra il…
Pubblicato in Entra in Comune
È un Comune di 5874 abitanti e sorge nella pianura campana alla sinistra del Lagno di Somma e del Lagno dei Leoni. L'economia è prevalentemente agricola, con la presenza di noceti, noccioleti e vigneti. Probabilmente deriva dal nome latino di persona Sittius, proprietario di quelle terre, a cui fu aggiunto il suffisso -anus, che indica appartenenza. Con il tempo diventò Sicciano, poi Scisciano. Il Comune di Scisciano nasce come ente autonomo nel 1816, mentre come borgo è di origine, remota.   I primi ad abitarlo furono gli Osci, uomini serpenti che, per sfuggire alle eruzioni del Vesuvio, fondarono delle città sotterranee. Nell'epoca…
Pubblicato in Entra in Comune
123
È un Comune di 3729 abitanti e sorge presso le sorgenti dell'antico Clanio in posizione baricentrica fra i Regi Lagni e il Lagno di Avella. Da segnalare la produzione di nocciole. Il nome deriva dal latino Tophinum pagum, che a sua volta deriva dal termine latino tofus o tofus ager proprio per la particolarità della zona che è costituita da cave di tufo. Fu uno dei casali di Nola e, come tale, ne seguì le sorti fino alla riforma murattiana, quando fu elevata al rango di capoluogo di circondario. Fa parte della provincia di Napoli dal 1927 ed è stata…
Pubblicato in Entra in Comune
È un Comune di 4491 abitanti e sorge all'estremità del Nolano, alle pendici del monte Arciano e alle spalle delle cime del Vallo di Lauro. Anticamente chiamata Bissana o Vissana. Con molta probabilità deriva dal nome di persona latino Vesius o Vescinus a cui si aggiunge il suffisso -anus che indica l'appartenenza. Secondo un‘ipotesi più fantasiosa, ma priva di fondamento, il nome deriva dal termine latino Biscia (serpente), ad indicare una zona piena di serpenti. Alcuni lo fanno derivare da VESCIA, città dell'antica Ausonia (l'odierna Sessa Aurunca); altri, come Fioravante Meo, da FUNDUS VESCINUS (Fondo o podere di Vescino) antico…
Pubblicato in Entra in Comune
123

Registro imprese NA P. IVA e C.F. 04525451219
Rea n-700725 Capitale Sociale € 266.383,50 i.v.
Skype Skype: areanolanadigitale Help Desk Help Desk: 081 82 39 106
mail certificata: agenziaareanolana@pec.it

Area Nolana Digitale